La Rivoluzione Logistica dell’E-commerce

L’e-commerce sta rivoluzionando il settore delle vendite al dettaglio e trasformando quello della logistica. Si tratta di un mutamento che seppure lento è, per quanto riguarda la logistica, profondo. Le abitudini di acquisto sono in rapida evoluzione con un numero sempre maggiore di consumatori che comprano un volume crescente di beni e servizi direttamente online, anche in Italia.

Per offrire ai consumatori un servizio miglior e ridurre nel contempo i costi, la logistica a supporto dell’e-commerce deve posizionarsi in prossimità delle aree metropolitane. Così come cambia la geografia della logistica, si trasforma anche la natura stessa degli immobili: sempre più grandi per ospitare una maggiore gamma di beni e inventari crescenti; in grado di ospitare un numero sempre maggiore di dipendenti per gestire le spedizioni e il ciclo dei resi; più efficiente dal punto di vista energetico; automatizzati; potenzialmente integrati con altre funzioni e, laddove vi è scarsità di terreni, sviluppati in verticale anziché in orizzontale.

Il 60% degli immobili per la logistica oggi disponibili sono attualmente in grado di soddisfare le esigenze dell’e-commerce. Tuttavia, alzando lo sguardo alle grandi metropoli del mondo non è da escludere in futuro la nascita di edifici ibridi destinati ad ospitare un mix di residenziale, commerciale e logistica e una trasformazione radicale delle consegne sull’ultimo miglio. Secondo un recente studio di McKinsey, infatti tre modelli sono destinati a dominare le consegne del futuro: veicoli a guida autonoma, droni e corrieri in bicicletta. I primi due modelli, caratterizzati da un’automazione spinta, sono destinati a coprire circa l’80% delle consegne. Gli edifici dovranno quindi essere in grado di gestire questi nuovi modelli di consegna.