PARKlife™ a Bologna significa sport per tutti

PARKlife™ in Bologna - sport for everyone

Immagina di avere un campo di calcetto di fianco al luogo dove lavori. Immagina che i colleghi siano compagni di squadra e che ci si trovi al campetto per fare qualche tiro a basket, oppure in coppia per un doppio di padel. Ritagliarsi con maggior facilità dei momenti di svago e socialità per conoscersi, divertirsi e giocare sarà presto possibile grazie alla nuova Cittadella dello Sport in fase di realizzazione da parte di Prologis presso l’Interporto di Bologna in collaborazione con Interporto Bologna Spa.

Secondo Fabio Cotroneo Real Estate & Customer Experience, Manager Prologis Italia e responsabile del progetto di Bologna «ogni parco logistico ha delle caratteristiche peculiari. La filosofia PARKlife™ ci permette di intervenire in ciascuno in maniera personalizzata andando ad inserire gli elementi di servizio che meglio rispondono agli spazi e alle esigenze del luogo. A Bologna abbiamo quindi scelto di concentrarci sul benessere fisico puntando sullo sport».

La nuova Cittadella dello Sport in fase di realizzazione all’Interporto di Bologna sarà fruibile sia da quanti lavorano nel parco logistico sia dalla comunità locale. Sono previsti la realizzazione di un campo da calcetto, un campo da pallacanestro e due campi da padel, quest’ultimo sport in rapida ascesa, ai quali si affiancheranno anche degli spogliatoi. Tutti i campi sportivi saranno dotati di illuminazione a LED così da poter essere utilizzati sia nei mesi invernali, quando le giornate sono più brevi, sia le sere d’estate. 

Il progetto della Cittadella dello Sport è una nuova declinazione della filosofia PARKlife™ di Prologis che mira a mettere al centro il benessere di quanti lavorano e frequentano i propri parchi logistici. Il primo progetto è stato inaugurato l’anno scorso al Prologis Park Lodi dove il concetto di benessere era stato espresso nel legame tra l’individuo, la natura e l’arte, portando alla realizzazione di una serie di interventi nelle aree all’aperto e alla realizzazione di una galleria di urban art a cielo aperto.

La nuova declinazione della filosofia PARKlife™ che si sta realizzando presso l’Interporto di Bologna interpreta invece il benessere come l’opportunità di concedersi delle pause generative, dove divertimento, relax e socialità convivono, per promuovere non solo il movimento, e quindi il benessere fisico delle persone, ma anche lo spirito di squadra, l’appartenenza, la possibilità di conoscere nuove persone, ingredienti fondamentali per il benessere psicologico e mentale degli individui.

«Sono molto contento della direzione che abbiamo preso come Prologis grazie alla filosofia PARKlife™. Da anni ormai si sente parlare di work-life balance e non ci sono più dubbi in merito all’influenza del contesto sul benessere e la salute delle persone. Stiamo continuando a dimostrare con i fatti come la logistica possa essere un settore virtuoso e all’avanguardia, in grado di creare valore per le persone che vi lavorano e per i territori che la ospitano» ha commentato Sandro Innocenti, senior vice president e country manager Prologis Italia.

Argomenti Correlati