All’Interporto di Bologna, Prologis sviluppa un immobile logistico “build-to-suit” per DB Schenker

BOLOGNA – 17 November 2016 – Prologis,Inc.,leader mondiale nel settore immobiliare logistico, ha annunciato oggi di aver avviato i lavori per la realizzazione di un nuovo immobile per la logistica build to suit di Classe-A presso l’Interporto di Bologna. L’edificio, caratterizzato da un’area coperta di circa 13.700 metri quadrati, sarà destinato alle attività logistiche di DB Schenker Italia, uno dei più importanti operatori internazionali nel settore dei trasporti.

Il moderno edificio di Classe A ospiterà uffici e spazi dedicati per la logistica e la distribuzione e sarà realizzato nel pieno rispettodell’attualenormativa antisismica. Sarà inoltre caratterizzato dall’impiego di tecnologie sostenibili quali pannelli fotovoltaici, illuminazionea LED, travi inlegno lamellare e riciclo delle acque pi ovane. Il nuovo edificio sarà realizzato chiavi in mano dalla società di ingegneria Engineering 2K e dovrebbe essere completato entro il terzo trimestre 2017.

“Siamo particolarmente lieti di poter sviluppare un nuovo moderno edificio build -to-suite per un cliente prestigioso come DB Schenker”, ha commentato Sandro Innocenti, Senior Vice President, Country Manager di Prologis Italia. “Si tratta di un importante accordo che conferma le nostre capacità di in grado di rispondere puntualmente alle esigenze dei clienti”.

Secondo Maro Spinedi, Presidente Interporto Bologna Spa, “l’insediamento del nuovo magazzino di Prologis è la conferma del rapporto consolidato di collaborazione e partnership che le nostre aziende portano avanti da diversi anni. Ciò è per noi sicuramente motivo di orgoglio, perché riconferma la centralità della posizione di Interporto Bologna nel mondo della logistica e del trasporto delle merci”.

“Questo investimento evidenzia quanto seriamente prendiamo la crescente domanda di strutture e di servizi di alta qualità nel settore della logistica e delle spedizioni. Il nuovo edificio migliorerà ulteriormente la nostra produttività e la nostra efficienza, nel contempo sarà in linea con il nostro impegno per la protezione dell’ambiente e per la sicurezza, che costituisce una parte centrale della strategia DB 2020 del nostro Gruppo”, ha commentato Federico Girgenti, Amministratore Delegato, Schenker Italiana.

“Investimenti importanti come quelli messi in campo da Prologise DB Schenker  – ha affermato l'assessore con delega alle Partecipazioni societarie Davide Conte - confermano il ruolo sempre più centrale di Bolognacome polologistico nazionale ed internazionale. Siamo inoltre molto contenti che la struttura che sta per sorgere sia costruita con una particolare attenzione alle tecnologie sostenibili quali i pannelli fotovoltaici o l'illuminazione a led, in linea con le politiche di sostenibilità perseguite dall'Amministrazione”.

“L’avvio di questi lavori deve essere accolto con grande soddisfazione: la qualità tecnologica dell’intervento, che garantirà al fabbricato minori consumi energetici e di acqua, dimostra la maturità del settore della logistica che trova nei minori costi di conduzione, nel minore impatto ambientale e nella gradevolezza dei magazzini, insieme alla loro funzionalità, fattori competitivi su cui investire. La scelta di Prologis di proseguire la sua attività all’Interporto e di D B Shenker di insediarvisi sono altrettanti fatti positivi, come contributi all’economia e al mercato del lavoro, come ulteriore rafforzamento della posizione di Interporto all’interno della rete logistica nazionale e internazionale”, ha concluso Erika Ferranti, Sindaco di Bentivoglio.

Prologis èoggi il piùimportante operatore pressola piattaforma logistica bolognes e doveè proprietaria egestisce 13 immobili per la logistica per complessivi 185.000 metri quadrati circa. Una volta costruito il nuovo edificio porterà a 14 gli immobili di proprietà di Prologis presso l’Interporto per circa 200.000 metri quadrati.

L’Interporto di Bologna è una delle piattaforme logistiche e intermodali (su gomma e su rotaia) più grandi in Europa e si trova a nord di Bologna nei comuni di Bentivoglio e San Giorgio in Piano, a circa 2 chilometri dall’Autostrada A13 che collega Bologna e Padova, vantando una posizione baricentrica lungo le direttrici del traffico merci nazionale ed europeo.

Al 30 settembre 2016 in Italia Prologis era proprietaria e gestiva circa 1,04 milioni di metri quadrati di strutture di distribuzione per clienti operanti nei settori retail, food, farmacosmesi, e-commerce, componentistica meccanica, elettrica, HW e fashion. I parchi logistici si trovano nell’area di Milano (Paullo, Lodi, Novara, Piacenza, Castel San Giovanni, Cornaredo, Area Po, Cortemaggiore), di Pavia (Siziano), di Torino (Trofarello, Settimo Torinese), di Bologna (Interporto, Castel San Pietro), di Padova e di Roma.
                    
-Fine-            
        

A PROPOSITO DI PROLOGIS

Prologis Inc. è il leader mondiale nel settore immobiliare logistico. Al 30 settembre 2015, Prologis deteneva investimenti consolidati o in joint venture e progetti di sviluppo per un volume stimato di circa 62 milioni di metri quadrati in 21 paesi. La società offre in locazione delle strutture di distribuzione moderne a oltre 5.200 clienti, fra cui società fornitrici di servizi logistici, trasportatori, distributori e aziende manifatturiere.

FORWARD-LOOKING STATEMENTS  

The statements in this release that are not historical facts are forward-looking statements within the meaning of Section 27A of the Securities Act of 1933, as amended, and Section 21E of the Securities Exchange Act of 1934, as amended. These forward-looking statements are based on current expectations, estimates and projections about the industry and markets in which Prologis operates, management’s beliefs and assumptions made by management. Such statements involve uncertainties that could significantly impact Prologis’ financial results. Words such as “expects,” “anticipates,” “intends,” “plans,” “believes,” “seeks,” “estimates,” variations of such words and similar expressions are intended to identify such forward-looking statements, which generally are not historical in nature. All statements that address operating performance, events or developments that we expect or anticipate will occur in the future — including statements relating to rent and occupancy growth, development activity and changes in sales or contribution volume of properties, disposition activity, general conditions in the geographic areas where we operate, our debt and financial position, our ability to form new co-investment ventures and the availability of capital in existing or new co-investment ventures — are forward-looking statements. These statements are not guarantees of future performance and involve certain risks, uncertainties and assumptions that are difficult to predict. Although we believe the expectations reflected in any forward-looking statements are based on reasonable assumptions, we can give no assurance that our expectations will be attained and therefore, actual outcomes and results may differ materially from what is expressed or forecasted in such forward-looking statements. Some of the factors that may affect outcomes and results include, but are not limited to: (i) national, international, regional and local economic climates, (ii) changes in financial markets, interest rates and foreign currency exchange rates, (iii) increased or unanticipated competition for our properties, (iv) risks associated with acquisitions, dispositions and development of properties, (v) maintenance of real estate investment trust (“REIT”) status and tax structuring, (vi) availability of financing and capital, the levels of debt that we maintain and our credit ratings, (vii) risks related to our investments in our co-investment ventures and funds, including our ability to establish new co-investment ventures and funds, (viii) risks of doing business internationally, including currency risks, (ix) environmental uncertainties, including risks of natural disasters, and (x) those additional factors discussed in reports filed with the Securities and Exchange Commission by Prologis under the heading “Risk Factors.” Prologis undertakes no duty to update any forward-looking statements appearing in this release.
 

Download PDF