Prologis Consegna a DB Schenker Immobile Logistico “Build-to-Suit” Presso l’Interporto di Bologna

Bologna (4, settembre 2017) – Prologis, Inc., leader mondiale nel settore immobiliare logistico, ha consegnato oggi a DB Schenker Italia, uno dei più importanti operatori internazionali nel settore dei trasporti, un nuovo immobile “build to suit” realizzato presso l’Interporto di Bologna.

Il moderno edificio di Classe A si sviluppa su un’area coperta di circa 11.100 metri quadrati destinati a spazi per la logistica e la distribuzione, 2.600 ad uffici distribuiti su tre livelli e 22.000 metri quadrati di aree di servizio e manovra esterne. Realizzato utilizzando tecnologie sostenibili con rating BREEAM “Very Good”, l’edificio si caratterizza per la realizzazione di pavimentazioni “jointless” e l’uso di travi in legno lamellare. Queste hanno permesso la realizzazione di un'unica campata da 42 metri di profondità libera da pilastri dando così vita ad una vasta area cross-dock di 7.200 metri quadrati di superficie con altezza 7,5 metri sotto trave dove la movimentazione delle merci risulta estremamente agevole. L’area destinata alla logistica e distribuzione è completata da una secondo comparto di 3.500 metri quadrati per lo stoccaggio delle merci con altezza massima 12 metri sotto trave.

Nella sua parte esterna il nuovo immobile logistico di DB Schenker è dotato di circa 90 porte di carico e di piazzali di manovra per i mezzi particolarmente ampie con una profondità di 40 metri. Prologis ha inoltre realizzato al di fuori dell’area un parcheggio riservato a dipendenti e ospiti per 146 autovetture e un secondo parcheggio di 3.100 metri quadrati in grado di ospitare fino a 20 automezzi. L’area circostante l’edificio è stata piantumata a verde.

L’edificio è stato realizzato chiavi in mano dalla società di ingegneria Engineering 2K.

"Siamo orgogliosi di essere ritornati a sviluppare in Italia con un immobile così bello ed un cliente così importante. Personalmente sono anche molto soddisfatto della collaborazione instauratasi fra i team di progetto del committente, del conduttore e del general contractor che si sono coordinati con un unico obiettivo: la consegna di un immobile di qualità nei tempi prestabiliti e nel rispetto dei rispettivi budget", ha commentato Sandro Innocenti, Senior Vice President, Country Manager di Prologis Italia.

“Ci siamo affidati a Prologis consapevoli di poter contare su di un partner che oltre ad essere leader mondiale nel settore immobiliare logistico, come noi si impegna per uno sviluppo sostenibile delle attività utilizzando la propria

esperienza nella costruzione di immobili di qualità ad elevata efficienza energetica. La consegna del nuovo edificio nei tempi prestabiliti ci ha permesso di completare la struttura come da programma e di offrire alla nostra clientela un servizio sempre più competitivo ed efficiente”, ha commentato Federico Girgenti, Amministratore Delegato, Chief Executive Officer di Schenker Italiana.

Prologis è oggi il più importante operatore presso la piattaforma logistica bolognese dove è proprietaria e gestisce 14 immobili per complessivi 200.000 metri quadrati circa.

L’Interporto di Bologna è una delle piattaforme logistiche e intermodali (su gomma e su rotaia) più grandi in Europa e si trova a nord di Bologna nei comuni di Bentivoglio e San Giorgio in Piano, a circa 2 chilometri dall’Autostrada A13 che collega Bologna e Padova, vantando una posizione baricentrica lungo le direttrici del traffico merci nazionale ed europeo.

Al 30 giugno 2017 in Italia Prologis era proprietaria e gestiva circa 990.000 metri quadrati di strutture di distribuzione per clienti operanti nei settori retail, food, farmacosmesi, e-commerce, componentistica meccanica, elettrica, HW e fashion. I parchi logistici si trovano nell’area di Milano (Paullo, Lodi, Novara, Piacenza, Castel San Giovanni, Cornaredo, Area Po, Cortemaggiore), di Pavia (Siziano), di Torino (Trofarello, Settimo Torinese), di Bologna (Interporto, Castel San Pietro), di Padova e di Roma.

A PROPOSITO DI PROLOGIS

Prologis Inc. è il leader mondiale nel settore immobiliare logistico. Al 30 settembre 2015, Prologis deteneva investimenti consolidati o in joint venture e progetti di sviluppo per un volume stimato di circa 62 milioni di metri quadrati in 21 paesi. La società offre in locazione delle strutture di distribuzione moderne a oltre 5.200 clienti, fra cui società fornitrici di servizi logistici, trasportatori, distributori e aziende manifatturiere.

FORWARD-LOOKING STATEMENTS  

The statements in this release that are not historical facts are forward-looking statements within the meaning of Section 27A of the Securities Act of 1933, as amended, and Section 21E of the Securities Exchange Act of 1934, as amended. These forward-looking statements are based on current expectations, estimates and projections about the industry and markets in which Prologis operates, management’s beliefs and assumptions made by management. Such statements involve uncertainties that could significantly impact Prologis’ financial results. Words such as “expects,” “anticipates,” “intends,” “plans,” “believes,” “seeks,” “estimates,” variations of such words and similar expressions are intended to identify such forward-looking statements, which generally are not historical in nature. All statements that address operating performance, events or developments that we expect or anticipate will occur in the future — including statements relating to rent and occupancy growth, development activity and changes in sales or contribution volume of properties, disposition activity, general conditions in the geographic areas where we operate, our debt and financial position, our ability to form new co-investment ventures and the availability of capital in existing or new co-investment ventures — are forward-looking statements. These statements are not guarantees of future performance and involve certain risks, uncertainties and assumptions that are difficult to predict. Although we believe the expectations reflected in any forward-looking statements are based on reasonable assumptions, we can give no assurance that our expectations will be attained and therefore, actual outcomes and results may differ materially from what is expressed or forecasted in such forward-looking statements. Some of the factors that may affect outcomes and results include, but are not limited to: (i) national, international, regional and local economic climates, (ii) changes in financial markets, interest rates and foreign currency exchange rates, (iii) increased or unanticipated competition for our properties, (iv) risks associated with acquisitions, dispositions and development of properties, (v) maintenance of real estate investment trust (“REIT”) status and tax structuring, (vi) availability of financing and capital, the levels of debt that we maintain and our credit ratings, (vii) risks related to our investments in our co-investment ventures and funds, including our ability to establish new co-investment ventures and funds, (viii) risks of doing business internationally, including currency risks, (ix) environmental uncertainties, including risks of natural disasters, and (x) those additional factors discussed in reports filed with the Securities and Exchange Commission by Prologis under the heading “Risk Factors.” Prologis undertakes no duty to update any forward-looking statements appearing in this release.

 

Download PDF