Uno scenario che non sarà mai più lo stesso: il futuro della domanda nel settore immobiliare logistico

La pandemia globale ha alterato per sempre lo scenario immobiliare logistico: le decisioni relative alla supply chain sono diventate più olistiche, maggiormente guidate dai dati e più urgenti che mai. Alla base di questo cambiamento ci sono le stesse forze - urbanizzazione, digitalizzazione e demografia - che hanno modificato il nostro modo di vivere, lavorare e fare acquisti.

Questo rapporto speciale di Prologis Research si propone di separare la volatilità temporanea, dovuta ai comportamenti umani e aziendali nel corso della pandemia, dai trend reali e duraturi che continueranno a guidare le supply chain del futuro.

Ecco i punti chiave evidenziati da Dirk Sosef, vice presidente, Ricerca e Strategia, Prologis Europe:

1. Il tasso di crescita strutturale della domanda immobiliare logistica è salito

Questa ricerca analizza gli ultimi sviluppi dei fondamentali del mercato. L’e-commerce non ha solo un impatto sulla logistica ma influenza anche le tendenze di urbanizzazione, la digitalizzazione, la demografia, le crescenti aspettative dei consumatori e le economie di scala.

2. Nuove previsioni sull’e-commerce

Le informazioni a disposizione su come gli investimenti nella supply chain rafforzeranno nuovi andamenti delle vendite sono poche. Prologis Research sta quindi sviluppando una metodologia di previsione proprietaria che prende in considerazione caratteristiche emergenti come la rigidità delle abitudini di consumo e la scarsità di alternative di vendita al dettaglio fisiche.

3. Nuovi dati sulla necessità di stock moderni

Prologis Research prevede che il tasso di adozione di spazi logistici moderni aumenterà parallelamente alla globalizzazione delle best practices della supply chain, determinando la necessità di altri 280-370 milioni di metri quadrati di spazio a livello globale entro il 2030.

In allegato è disponibile una panoramica riassuntiva. La versione integrale della ricerca è disponibile qui 

 

expressed are our current opinions as of the date appearing on this report only. Prologis disclaims any and all liability relating to this report, including, without limitation, any express or implied representations or warranties for statements or errors contained in, or omissions from, this report. Any estimates, projections or predictions given in this report are intended to be forward-looking statements. Although we believe that the expectations in such forward-looking statements are reasonable, we can give no assurance that any forward-looking statements will prove to be correct. Such estimates are subject to actual known and unknown risks, uncertainties and other factors that could cause actual results to differ materially from those projected. These forward-looking statements speak only as of the date of this report. We expressly disclaim any obligation or undertaking to update or revise any forward looking statement contained herein to reflect any change in our expectations or any change in circumstances upon which such statement is based. No part of this material may be (i) copied, photocopied, or duplicated in any form by any means or (ii) redistributed without the prior written consent of Prologis.